Bolle danza a Capodanno, anche con un robot

MILANO – Tra i partner di Roberto Bolle per ‘Danza con me’, evento del primo dell’anno su Rai1, anche un robot, una macchina da una tonnellata e mezzo di peso, al cui braccio meccanico l’étoile si esibirà in un insolito passo a due. E’ l’ultima frontiera di un’arte antica, e anche uno dei momenti più curiosi, commoventi, ma pure rischiosi (prima di sincronizzare i movimenti il ballerino ha subito un piccolo incidente), dello show che la rete diretta da Teresa De Santis regala ai suoi telespettatori per il secondo anno consecutivo. Tra le altre performance annunciate oggi in conferenza stampa, il duetto con Cesare Cremonini e un ballo con Alessandra Ferri, 55 anni, étoile della Scala fino al 2007. “E’ la prima volta che balliamo insieme da allora”, ha detto il ballerino.

“Lo scorso anno lo spettacolo ha avuto quasi 5 milioni di telespettatori – ha spiegato il direttore – Questo appuntamento ha un valore duplice: illumina la rete con la bellezza e contribuisce a superare gli steccati di un’idea polverosa della danza”. “Il merito è soprattutto di Bolle che l’ha fatta vivere in luoghi insoliti – ha aggiunto – E Rai1 ha allargato i ponti per una grande manifestazione di perizia e talento che si potrebbe anche definire un’operazione pop”. “Questo è il miglior tipo di servizio pubblico possibile: portare la danza in prima serata, per me una grande soddisfazione – ha detto Roberto Bolle – Rispetto allo scorso anno abbiamo migliorato alcuni piccoli punti per rendere lo spettacolo più adatto al pubblico televisivo, perché la danza in televisione ha bisogno di un linguaggio diverso rispetto a quando viene messa in scena in teatro”. Prodotto in collaborazione con la Ballandi Multimedia (è stata una delle ultime produzioni con la firma del fondatore Bibi Ballandi morto a febbraio) e Artedanza, il format ruota attorno alla figura di Roberto Bolle che accoglie, intrattiene, e si esibisce con i suoi ospiti. “Questa volta canterò pure, cioè farò ridere cantando – ha scherzato Roberto – Di sicuro ci sarà molta più attenzione ai testi e anche più momenti corali, come le scene di can can”. A tenere le fila dello show, unico nel suo genere, Pif, affiancato da Valeria Solarino.

Tra gli ospiti, oltre Ferri e Cremonini, Stefano Accorsi, Luca e Paolo, Fabio De Luigi, Rocco Papaleo. Bolle danzerà, tra le altre, con Polina Semionova, prima ballerina del Teatro di Berlino, Melissa Hamilton, prima solista del Royal Ballet di Londra e, ovviamente con la prima ballerina della Scala Nicoletta Manni. Omaggio anche alla città di Genova, con un tributo a Niccolo Paganini. Per lo spettacolo, che quest’anno ha vinto il premio Rose D’Or, come miglior format di intrattenimento europeo, è stata scelta la location negli spazi ex fieristici del Portello a Milano, dove è stato creato uno studio di 1200 mq con un palco principale di 300 mq. Uno dei luoghi simbolo della città, è al centro della riqualificazione annunciata dalla Rai e, ha detto il direttore del centro di produzione di Milano, vuole diventare il punto di riferimento multimediale del futuro. Allo show si sta lavorando da mesi con un grande dispiego di forze sia da parte della Rai (che dal 27 dicembre manderà in onda gli sport per il programma in onda alle 21,25 di martedì 1 gennaio) sia da parte dell’Accademia della Scala. E soprattutto con l’impegno dell’instancabile Roberto Bolle, che oggi ha annunciato anche la seconda edizione di ‘On dance’ a Milano e una quasi certa partecipazione al Festival di Sanremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *