Aperta inchiesta su passaporto Benalla

Il procuratore di Parigi ha aperto un’inchiesta preliminare su Alexandre Benalla dopo le rivelazioni sui passaporti diplomatici dell’ex collaboratore dell’Eliseo. Lo riferisce BfmTv.

L’ex bodyguard del presidente Emmanuel Macron è sospettato di aver conservato e utilizzato due passaporti diplomatici rilasciati prima della sua rimozione dall’incarico. In particolare, è finito sotto i riflettori un suo viaggio a inizio dicembre in Ciad, poche settimane prima della visita di Macron ai militari francesi. Il controverso Benalla, già accusato di aver pestato dei manifestanti a Parigi la scorsa estate, ha respinto le accuse, scagliandosi contro l’Eliseo che aveva preso le distanze. Secondo la Procura di Parigi, l’utilizzo del passaporto diplomatico da parte di Benalla configura una “violazione della fiducia”, perché “crea confusione con l’esercizio di un ufficio pubblico o di un’attività riservata a funzionari pubblici o ministeriali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *