Borsa:Milano giù con indagine Bankitalia

Piazza Affari resta negativa (Ftse Mib -1,2%) dopo la diffusione dell’indagine di Bankitalia, da cui emerge un “netto peggioramento delle stime delle imprese”.

In risalita lo spread tra Btp e Bund, che supera i 267 punti base, con ripercussioni sul comparto bancario, da Banco Bpm (-3,33%) a Bper (-3,7%), Ubi (-3,18%) e Unicredit (-2,89%), mentre Mps (-9%) sprofonda dopo diversi congelamenti per i dubbi della Bce sul piano di risanamento e sopratutto sull’applicazione dell’Addendum anche sugli stock di Npl, che preoccupa anche gli altri. Gira al rialzo Tim (+0,16%), il cui Cda è riunito da stamane per deliberare sulla richiesta di assemblea da parte del socio francese Vivendi (-1,2% a Parigi).

L’operatore telefonico avrebbe inoltre presentato un’offerta non vincolante per le attività italiane di Bt. In rialzo Campari (+0,97%), Snam (+0,39%) e Juventus (+1,66%), dopo la vittoria di domenica contro il Bologna in Coppa Italia. Deboli Moncler (-3,08%) e Saipem (-1,7%), bene Tod’s (+2,41%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *