Nba, Golden State abbatte Denver e torna in testa

L’incredibile tonfo casalingo della capolista Denver è la nota saliente del turno di questa notte in Nba, che aveva come piatto forte la sfida fra le prime due della Western Conference. Ha vinto, anzi ha stravinto la formazione campione in carica, cioè Golden State che ha umiliato i padroni di casa con un pesantissimo 142-111, soffiando loro la testa della classifica generale. Un risultato inatteso, stante la grande condizione fin qui dimostrata dai Nuggets (hanno vinto tutte le ultime 12 gare) e le prove non sempre convincenti dei Warriors. Ma stanotte i campioni hanno ritrovato il loro smalto migliore e si sono ripresi la scena chiudendo il primo quarto di gara con addirittura 51 punti, nuovo record in Nba. Il terzetto d’attacco Curry, Thmopson e Durant è stato poi letale, 31 punti a testa. Nelle altre sfide, vittoria dei Bucks su Miami per 124-86, e successo anche dei Lakers -ancora senza Lebron James- su Chicago per 107-100. Buona prova anche per Philadelphia che ha avuto la meglio su Oklahoma 142-126.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *