Camorra: Ruotolo, sospesa la revoca della mia scorta

“Anche se non ho ricevuto ancora una comunicazione formale è tutto vero. È stata sospesa la revoca della mia scorta. Dal 15 febbraio non sarei stato più protetto. La scorta resta. Gli organi preposti dovranno quindi rivalutare la mia situazione e decidere di conseguenza”. Lo annuncia Sandro Ruotolo in un tweet.

Anche se non ho ricevuto ancora una comunicazione formale e tutto vero. È stata sospesa la revoca della mia #scorta. Dal 15 febbraio non sarei stato più protetto. La #scorta resta. Gli organi preposti dovranno quindi rivalutare la mia situazione e decidere di conseguenza.

— sandro ruotolo (@sruotolo1) February 5, 2019

Polemiche aveva sollevato la decisione del Ministero dell’Interno di togliere la scorta al giornalista, minacciato dalla Camorra per le sue inchieste. La notizia, diffusa dall’ex Guardasigilli Andrea Orlando, ha avuto come replica una salva di critiche, a cominciare da esponenti di M5s, partner di governo di Salvini, guidati dal presidente della Commissione antimafia Morra. Anche il vicepremier Luigi Di Maio era sceso in campo: ‘Assurdo revocargli la scorta’. “Se non ci sono rischi per Sandro – ha detto Di Maio – non devo dirlo io ma i tecnici. Allora okay. Ma se invece è stata fatta una scelta imprudente, Ruotolo merita la scorta perché lui e’ uno di quei giornalisti di questa terra che si è battuto nella lotta alla criminalità organizzata e alla camorra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *