Brexit: May, Labour approvi l’accordo

L’obiettivo del governo britannico resta quello di una Brexit concordata con l’Ue, ma “per evitare” il rischio di un no deal, l’unica soluzione “è quella di dire sì a un deal”. Lo ha ribadito la premier Theresa May polemizzando con il leader dell’opposizione laburista, Jeremy Corbyn, nel tradizionale Question Time del mercoledì ai Comuni. May ha accusato Corbyn di “ambiguità” e di strumentalizzare il tema invece di privilegiare “l’interesse nazionale”. Corbyn ha replicato denunciando la linea dilatoria ed “evasiva” della premier e attaccando, come simbolo del “caos” creato a suo dire dal governo Tory, l’esempio di un controverso contratto da 13,8 milioni di sterline firmato e poi cancellato dal dicastero dei Trasporti con una società – Seaborne Freight – che avrebbe dovuto contribuire a potenziare i servizi di ferry sulla Manica in caso d’intoppi doganali causati da un’ipotetica Brexit no deal, ma che non aveva navi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *