Isis: anche il Bangladesh scarica Shamim

Shamima Begun non è una cittadina del Bangladesh ed è “fuori questione” che sia autorizzata a stabilirsi nel Paese qualora la Gran Bretagna dovesse toglierle la cittadinanza come annunciato. Lo sostiene, in un intervento al Guardian, il ministro degli Esteri bengalese Shahrial Alam smentendo il governo di Londra che proprio in virtù della sua doppia cittadinanza aveva la possibilità di revocare quella britannica alla diciannovenne londinese di fede musulmana che quattro anni fa si è unita all’Isis in Siria.

“Il governo del Bangladesh dichiara che Begum non è bengalese. E’ una cittadina britannica per nascite e non ha mai fatto domanda per avere la doppia cittadinanza”, ha dichiarato il ministro aggiungendo che il governo bengalese ha appreso delle intenzioni di Londra dai media. Fonti del ministero degli Interni hanno sottolineato che la legge britannica preveda questa possibilità se debitamente motivata e se la persona privata del passaporto ha il diritto automatico di avere la cittadinanza da un altro Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *