Kim tornato in patria dopo 56 ore in treno

Il treno del leader nordcoreano Kim Jong-un è ritornato in patria superando il confine cinese a Dandong intorno alle 21:30 locali (14:30 in Italia) dopo un viaggio di 56 ore dalla città vietnamita di Dong Dang.

Il convoglio blindato, secondo l’agenzia Yonhap, ha seguito una rotta diretta al rientro dopo il summit di Hanoi che Kim ha avuto con il presidente Usa Donald Trump, evitando il passaggio da Pechino dove, in base a molteplici voci, poteva esserci un incontro con il presidente Xi Jinping.

Il treno dovrebbe arrivare a Pyongyang dopo un viaggio totale di 60 ore, meno delle 66 necessarie per l’andata, grazie alla “velocità di marcia più sostenuta”, ha detto una fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *