Champions: Porto Roma. Di Francesco: ‘Conta passare il turno’

“Da quando mi sono seduto sulla panchina della Roma è sempre stato un momento difficile per me ma voglio dire a tutti che domani gioca la Roma e l’interesse dei tifosi è che domani la Roma passi ai quarti, al di la di chi sarà l’allenatore”. Così l’allenatore dei giallorossi, Eusebio Di Francesco, alla vigilia del ritorno degli ottavi di Champions in casa del Porto. “Non scendo in campo io, la gente non ha capito che se la Roma passa è nell’interesse di tutti. È una partita importantissima per tutti, non solo per me”.

La Roma sfida il Porto nel ritorno degli ottavi di Champions League

La Roma è in Portogallo, dove questa sera sfiderà il Porto per l’incontro di ritorno degli ottavi di Finale di Champions League. I giallorossi si sono imbarcati ieri poco prima delle 15, all’aeroporto di Fiumicino, su un volo charter Alitalia, decollato poi alle 15.15. Volti tirati per i giocatori allo scalo romano, alla vigilia di una partita fondamentale per la stagione, che hanno ricevuto un bagno d’affetto, tra tante richieste di selfie, in particolari di bambini, lungo il tragitto fino al gate d’imbarco. I più gettonati Zaniolo e De Rossi, oltre alla “bandiera” Francesco Totti, arrivato con il pullman assieme alla squadra. Nutrita la presenza della polizia allo scalo romano per seguire le fasi di arrivo e d’imbarco della squadra.

Dall’incubo derby al Porto di un ex laziale: sulla via della travagliata stagione Roma, al Dragao di Oporto c’e’ la squadra allenata da Sergio Conceicao. Il tecnico dei biancoblu recupera in attacco Marega e conta di poter rimontare dopo l’1-2 dell’andata. “Dobbiamo essere aggressivi, ma anche efficaci in difesa. Dobbiamo vincere la partita, ma senza fretta. La Roma ha il terzo miglior attacco della Serie A, ha giocatori straordinari, è molto forte. L’equilibrio sarà la chiave per vincere la partita”, dice Conceicao, uno scudetto e tanti trofei con la Lazio di Sergio Cragnotti e oggi avversario di nuovo della Roma. “Se abbiamo fiducia? La nostra fiducia dipende dal lavoro giornaliero – aggiunge il tecnico nella sala stampa dallo stadio Do Dragao -. Dobbiamo essere preparati a una squadra che difenderà un punteggio favorevole, ma se giochiamo come sappiamo possiamo arrivare ai quarti”. Il Porto è reduce da un pesante ko interno col Benfica che è costato anche il primo posto in classifica in campionato. Ma anche la Roma è stata battuta nel derby, e Di Francesco adesso rischia la panchina. “Non credo che su di loro pesera’ il risultato di sabato. Tutti nel calcio dipendono dai risultati, ma ciò di cui si parla prima della partita non conta quando l’arbitro fischia – ricorda Conceicao -. La Roma non è più forte o più fragile per gli ultimi risultati, siamo tutti sulla corda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *